Museo Maxxi Roma: orari, mostre in corso, come arrivare, indirizzo, eventi, aperitivo e ristorante

Uno dei musei più apprezzati di Roma è sicuramente il MAXXI, ovvero il Museo Nazionale delle arti del XXI secolo. Il Museo Maxxi è il primo Museo Nazionale dedicato alla creatività contemporanea. La sua struttura, curata nel dettaglio e piuttosto contemporanea, è opera dell’architetto Zaha Hadid, scelto tra altri 273 candidati venuti da tutto il mondo. Il suo intervento è il frutto della vittoria di un concorso che ci fu nel 1998, per decidere chi avrebbe fatto la nuova sede del museo. Il suo progetto, poi realizzato, riguarda un edificio capace di integrarsi nel tessuto urbano, ma in possesso di un’architettura innovativa e contemporanea, che si sviluppa quasi tutta in altezza. Il progetto ambizioso ha colpito proprio per la sua complessità e per le linee dell’edificio, che fanno perdere i visitatori in volumi e pareti curvilinee.

La struttura del museo si rifa ad una caserma militare, era la ex Caserma Montello, con grossi tratti dall’arte urbana e contemporanea, che ne fanno una sede perfetta per l’arte del XXI secolo. La struttura si trova nel quartiere Flaminio, a pochi passi dal Palazzetto dello Sport e dall’Auditorium Parco della Musica di Renzo Piano.

Di fronte all’edificio del museo, c’è la Piazza Alighiero Boetti, sempre nel complesso del museo, che è aperta e fruibile dai visitatori, in maniera totalmente gratuita. La piazza è aperta ai visitatori anche oltre agli orari del museo ed in questa area vengono organizzati numerosi eventi, legati anche alla programmazione culturale del museo; inoltre, molto spesso sono disponibili delle installazioni artistiche, fruibili dai visitatori, anche queste in modo gratuito.

Il Museo Maxxi è il primo museo nazionale di architettura in tutta Italia e le sue mostre si suddividono fra la storia dell’architettura e l’architettura più contemporanea. Il Museo Maxxi di Roma è uno dei musei più importanti della capitale, ma anche a livello europeo: infatti, nel 2010, ha vinto il premio Stirling Prize, per la sua qualità architettonica.

Il Museo è diviso in quattro sezioni:

  • Maxxi Architettura, ovvero la parte dedicata all’architettura, che comprende tutti i processi evolutivi, come la produzione, la realizzazione e l’inserimento nel contesto ambientale ed urbano. Questa parte ha esposizioni dedicate alla storicizzazione dell’architettura, ovvero quella del XX secolo ed esposizioni dedicate all’architettura contemporanea, dove si esplorano le soluzioni dell’architettura di oggi. In questa sezione troviamo anche un archivio, una biblioteca ed una mediateca aperte per gli studenti. Inoltre, è presente anche un Centro Archivi, dove sono presenti i modelli, i disegni, le foto ed i documenti sull’architettura.
  • Altra sezione è il Maxxi Arte, con un museo dedicato alle voci più contemporanee dell’arte. Questa sezione è dedicata all’arte più giovane, inerente al XX secolo ed al XXI secolo. Le opere in mostra spaziano nei più vari generi, dal teatro al cinema e dalla grafica alla pubblicità. La sezione conta più di 300 opere, per regalare al pubblico uno spazio ed uno sbocco sulla contemporaneità dell’arte.
  • Un’altra sezione è la Maxxi Ricerca, Educazione e Formazione ed è il laboratorio del museo, dove si esplorano i fenomeni artistici e si fa ricerca e si punta all’apprendimento.
  • L’ultima sezione è il Maxxi Sviluppo, dove ci sono gli uffici e le competenze. Qui si gestiscono le proposte, per regalare un’offerta culturale multidisciplinare.

L’obiettivo del Museo Maxxi è quello di promuovere le fonti di espressione e di creatività in Italia, sia nel campo artistico che nel campo architettonico. Il museo è un esempio di innovazione culturale e di innovazione nel linguaggio, per questo si contraddistingue nel campo artistico, sia a Roma che in Italia.
L’obiettivo è proprio quello di mostrare l’arte come mezzo di comunicazione, nel suo linguaggio più contemporaneo, ovvero quello del XXI secolo.

Museo Maxxi Roma: mostre in corso ed eventi in calendario

Al Museo Maxxi di Roma, ci sono esposizioni fisse e mostre contemporanee.

Per controllare e rimanere aggiornati sulle mostre in programma, basta andare sul sito ufficiale del Museo Maxxi. Sul sito, infatti, è possibile consultare le mostre che sono in programma al museo e quelle che lo saranno in futuro.

Nella sezione dedicata alle mostre, è possibile vedere sia le mostra fisse al museo, ovvero quelle che non hanno una scadenza e sia le mostre temporanee. Sul sito, sono presenti anche le mostre temporanee ed il periodo in cui saranno al Maxxi che, solitamente, dura alcuni mesi, per dare la possibilità ai visitatori di venirle a vedere.

Nel sito è disponibile anche la voce “Archivio Mostre”, che permette ai visitatori di vedere quali mostre sono state in esposizione in passato. Alcune mostre passate hanno raccontato la storia dell’architettura delle città in passato, la contemporaneità di alcune strutture fatte in luoghi impervi, rassegne sulla trasformazione urbana e laboratori con artisti ed architetti.

Il Museo Maxxi organizza anche diversi eventi, che possono essere di diversi tipi: ci sono stati dei workshop, dei percorsi guidati per le collezioni permanenti del museo, concerti, opere audiovisive dedicate a certe giornate importanti, incontri con esperti di arte e di architettura o con scrittori importanti, dj set, festival artistici ed intellettuali ed esibizioni musicali di artisti indipendenti.

Per poter rimanere aggiornati sugli eventi in programma, anche in futuro, è possibile consultare il sito ufficiale del Museo Maxxi, sotto la voce “Eventi”. È possibile anche consultare l’archivio degli eventi, per sapere di più sugli eventi che sono stati in programma al Museo Maxxi.

Oltre alle mostre contemporanee ed agli eventi, al Museo Maxxi ci sono anche le collezioni permanenti, visitabili ogni giorno dai visitatori. Durante la visita, sono disponibili anche delle audio guide gratuite con dei percorsi dedicati all’architettura del museo e sono disponibili sia in lingua italiana che in lingua inglese.

Museo Maxxi di Roma: indirizzo, orari del museo, visite guidate, prezzi dei biglietti e come arrivare

Il Museo nazionale delle arti del XXI secolo si trova in via Guido Reni, 4, 00196 Roma, nella zona di quartiere Flaminio. Per poterlo raggiungere, oltre ai mezzi privati, sono disponibili autobus, tram e metro.

Se si preferiscono gli autobus, le linee che si fermano vicine al Maxxi sono: l’autobus 54 e bisogna scendere alla fermata De Coubertin/ Palazzetto dello Sport; altra linea è la 168 e bisogna scendere alla fermata Maxxi Reni/ Flaminia; altra linea è la 280 e bisogna scendere al capolinea Mancini; ultima linea disponibile è la 910 e bisogna scendere alla fermata Flaminia/ Reni.

Se, invece, si vuole optare per la metro, si può utilizzare la Metro A e scendere alla fermata Flaminio.
Se si opta per il tram, bisogna prendere il tram numero 2 e scendere alla fermata Apollodoro.

Il Museo Maxxi di Roma è aperto dal martedì alla domenica, dalle ore 11 alle ore 19; il lunedì il Museo Maxxi di Roma è chiuso, le altre chiusure sono previste il primo maggio ed il 25 dicembre; negli altri giorni il museo è aperto.

Durante la prima domenica del mese, il Museo Maxxi di Roma è aperto dalle ore 11 alle ore 22, in via eccezionale. La biglietteria del Museo chiude un’ora prima del Museo.

Il Museo Maxxi di Roma organizza anche delle visite guidate per visitare il museo con una guida. Le visite sono disponibili sia in lingua italiana che in lingua straniera, ovvero in lingua inglese, in lingua francese ed in lingua tedesca. Le visite guidate sono disponibili dal martedì alla domenica, negli orari concordati dal Museo. Per poter usufruire delle visite guidate, è obbligatoria la prenotazione da fare al numero 338 641 95 18; il numero è aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.30 alle ore 13.00.

Il costo delle visite guidate può variare: se si tratta di un gruppo fino a 30 persone, il costo della visita guidata sarà di 120 euro, più il costo del biglietto di ingresso ridotto (quindi 9 euro a persona).

Se, invece, si tratta di gruppi scolastici, allora il costo della visita guidata sarà di 100 euro per gruppo classe, più il costo del biglietto di ingresso, che sarà gratuito per gli studenti fino a 14 anni di età, gratuito per un insegnante ogni dieci studenti, poi sarà ridotto a 5 euro per gli studenti oltre i 15 anni di età.
Le riduzioni e le tariffe ridotte non sono applicabili nei giorni festivi.

Il costo del biglietto per il Museo Maxxi di Roma è di 12 euro, per quanto riguarda il biglietto intero, che dà diritto al visitatore di accedere a tutte le mostre del museo.

Il biglietto ridotto ha un costo di 9 euro ed è dedicato ai giovani dai 14 anni ai 25 anni (non compiuti), per i possessori della Lazio Youth Card fino ai 25 anni non compiuti, per i gruppi a partire da 15 persone e per le categorie convenzionate, per i giornalisti iscritti all’albo, che presenteranno una tessera di riconoscimento che sia valida, per i tesserati Fai (Fondo Ambiente Italiano), per i possessori di Bibliocard, per i possessori del biglietto di ingresso al Museo Ebraico di Roma o della Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea, per i dipendenti Enel ed un accompagnatore che presenteranno il badge aziendale ed un documento di identità valido, per gli iscritti al Consiglio Nazionale degli Architetti che consegneranno il tesserino, per gli iscritti all’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto e famigliari e per i possessori della tessera socio Pro Loco. Il biglietto ridotto è riservato anche ai componenti di famiglie composte da due adulti ed almeno un figlio.

C’è anche il Biglietto Mini, per gli ingressi dalle 17.30, per gli studenti delle scuole superiori e delle università che entrano dopo le 14.00 che consegneranno il tesserino o il libretto personale e per gli studenti delle scuole superiori e università, previa presentazione della Lazio Youth Card tutti i mercoledì.

L’accesso è, invece, gratuito per i minori di 14 anni, per i disabili che hanno bisogno di un accompagnatore, per i dipendenti MiBac, per gli accompagnatori e le guide turistiche dell’Unione Europea, che presenteranno la licenza, per i giornalisti accreditati, per gli studenti di Arte ed Architettura (dal martedì al venerdì), per le donne nella giornata dell’8 marzo e per tutti i visitatori durante il giorno del proprio compleanno.

È disponibile anche richiedere la card del Museo Maxxi di Roma, la myMaxxi, per poter visitare il museo con accesso illimitato e preferenziale, oltre ad avere condizioni agevolate ad ogni tipo di programma culturale, attività didattica ed evento organizzato dal museo. Ci sono diversi tipi di carte: la carta Young, dedicata ai giovani fino a 25 anni non compiuti che ha un costo di 25 euro, la card Individual, dedicata agli adulti, che ha un costo di 50 euro, la card Family & Friends, ovvero due tessere nominali, adatte per coppie ed amici, al costo di 90 euro e la carta Senior, dedicata agli adulti che hanno superato i 65 anni compiuti, che ha il costo di 25 euro.

La carta prevede l’ingresso gratuito illimitato alle mostre, l’ingresso ridotto ai programmi di approfondimento, un servizio dedicato di prenotazione agli eventi, degli sconti e delle agevolazioni per le attività educative, lo sconto del 10% al bookshop, lo sconto del 10% alla caffetteria, delle agevolazioni per l’ingresso ad altri musei ed altri vantaggi molto allettanti.

Contatti del museo Maxxi di Roma

Per contattare il museo per avere delle informazioni generali, c’è il numero 06 32 01 954, attivo dal martedì alla domenica, dalle ore 11.00 fino all’orario di chiusura del museo. Altrimenti, si può mandare una mail all’indirizzo infopoint@fondazionemaxxi.it

Per poter prenotare ed acquistare i biglietti da casa, è disponibile il numero a pagamento 892 234, mentre chi chiama dall’estero c’è il numero +39 04 12 71 9035, disponibili dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 19, il sabato il numero è attivo dalle ore 9 alle ore 14.

Per contattare l’Ufficio Educazione, è attivo il numero di telefono 338 641 95 18, attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.30 alle ore 13.

Sul sito ufficiale del Museo Maxxi di Roma, ci sono anche gli altri recapiti, se si vogliono contattare il Dipartimento di Ricerca (sezione arte, sezione architettura e sezione biblioteca), il Centro archivi Maxxi Architettura, la Segreteria del Presidente e del Segretario Generale, l’Ufficio Stampa, l’Ufficio Comunicazione, la Comunicazione Online ed il Programma di membership myMAXXI.

Aperitivo e ristorante presso il Museo Maxxi di Roma  

All’interno del museo Maxxi di Roma, è possibile anche pranzare, fare un aperitivo o prendere un caffè, grazie all’area ristoro. Ad oggi, il ristorante non è disponibile, ma in precedenza vi era il ristorante Linea, che contava la supervisione e l’appoggio della chef stellata Cristina Bowerman. In questo modo, il Museo Maxxi di Roma si era arricchito di un ristorante che andava oltre alla solita area ristoro disponibile nei musei di tutto il mondo, dando invece spazio ad una realtà più complessa e che rientrava nella linea del museo Maxxi di Roma. Il ristorante Linea si affacciava direttamente sulla Piazza Alighiero Boetti, ovvero la piazza sulla quale si affaccia il Museo Maxxi di Roma. Il ristorante prevedeva dei menù gourmet, supervisionati dalla chef stellata Cristina Bowerman. Il ristorante era suddiviso in un’area per il pranzo, molto più informale ed un’area più ristretta, riservata a soli 30/40 coperti, dal menù più gourmet. Il ristorante si indirizzava verso un target eterogeneo, ma amante dell’arte. Il progetto era stato fatto per supportare già la complessa struttura del Museo Maxxi di Roma, opera dell’architetto Zaha Hadid, che potesse accogliere i visitatori del museo, ma anche gente esterna, amante della cultura e del buon cibo.

Purtroppo oggi, l’area del ristorante non è disponibile, ma è aperto il bando per nuove società che vogliono entrare nella realtà del Museo Maxxi di Roma. L’obiettivo è quello di dare una proposta enogastronomica di elevata qualità, che sia disponibile anche al di fuori dell’orario del Museo Maxxi di Roma. Il bando è stato chiuso lo scorso 20 maggio 2019, quindi, probabilmente, entro pochi mesi il Museo Maxxi di Roma riavrà la sua area ristorante.

Per quanto riguarda, invece, la caffetteria, il Museo Maxxi di Roma offre la possibilità di andare al Bucolica Cafe& Bookshop. Si tratta di una caffetteria con allegata una biblioteca. La caffetteria è ospitata in una delle ex caserme e l’accesso è possibile su via di Guido Reni, ma anche tramite l’entrata al museo. La nuova caffetteria rappresenta il punto ideale per chi vuole una veloce pausa pranzo, dedicata sia ai visitatori del museo che per gli esterni. È disponibile anche un laboratorio di cucina, dedicato agli eventi privati ed agli eventi istituzionali. Nella caffetteria sono disponibili pasti per una veloce pausa pranzo, cornetti ed affini per il servizio delle colazioni e tutto il possibile per fare un happy hour nel museo.

La caffetteria appartiene alla linea di locali Bucolica, presente anche in Mercato Nuovo di Testaccio. Bucolica è una caffetteria di 400 metri quadri, è aperta dal martedì alla domenica, dalle ore 11 alle ore 19, il lunedì la caffetteria è chiusa, mentre la prima domenica del mese, la caffetteria sarà aperta dalle ore 11 alle ore 22, seguendo, appunto, gli orari del Museo Maxxi di Roma. Per contatti, il numero di telefono è 339 130 43 53.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *