Musei Vaticani Gratis 2021: prenotazione online e visite gratuite di domenica, ecco come fare e quando

Visitare i Musei Vaticani è un’esperienza da fare almeno una volta nella vita. Poter ammirare i dipinti di artisti quali Leonardo da Vinci, Giotto, Caravaggio, Raffaello o i capolavori di sculture disposte nel Museo Pio Clementino è un sogno che soddisferà il lato artistico che si trova in ognuno di noi e che è alla ricerca della bellezza e della perfezione. Le nove sale del Museo Gregoriano Egizio saranno la meta da non perdere per gli amanti delle antichità mentre la Galleria delle Carte Geografiche lascerà senza parole gli appassionati di storia e della geografia.

Potremmo continuare ancora a descrivere le meraviglie che si trovano nel Musei Vaticani ma il nostro intento di oggi è quello di fornire informazioni sulle prenotazioni delle visite guidate o in autonomia e dell’eventuale possibilità di entrare gratis la domenica. In questo modo, non appena l’emergenza Coronavirus sarà superata si potrà organizzare una gita alla città eterna ed inserire i Musei Vaticani come meta imperdibile.

Prenotazione online biglietti Musei Vaticani 2021: come fare

I Musei Vaticani risultano attualmente chiusi in coordinamento con i provvedimenti varati dalle Autorità italiane per affrontare l’emergenza sanitaria che sta attanagliando la nostra nazione e i Paesi di tutto il mondo. La data di riapertura è fissata per il 16 gennaio 2021, salvo complicazioni che potrebbero causare un ulteriore slittamento del momento in cui le attività di interesse turistico potranno essere riprese. I Musei dovrebbero aprire dal lunedì al sabato, dalle ore 8.30 alle ore 18.30 con ultimo ingresso alle 16.30. L’ingresso sarà solamente su prenotazione obbligatoria online in modo tale da contingentare gli ingressi ed evitare assembramenti. Di primaria importanza sarà il rispetto delle norme anti-Covid non solo nei Musei ma anche nei Giardini Vaticani, nella Necropoli della via Triumphalis e nelle Ville pontificie di Castel Gandolfo.

La prenotazione potrà avvenire direttamente per via telematica attraverso il portale www.museivaticani.va. L’utente dovrà accedere alla sezione “Biglietti” per poi scegliere la destinazione della visita tra i Musei Vaticani e le Collezioni, le Ville Pontificie e i Giardini e le Aree Archeologiche (la cui data di riapertura è ancora da definirsi). Selezionando i Musei, si aprirà una seconda pagina per continuare la procedura di prenotazione di una visita. Nel form occorrerà indicare il numero di visitatori, la data in cui si desidera effettuare la visita, l’area di interesse e la “tipologia di visitatori” (opzionale), scegliendo tra singoli, gruppi, famiglie, pellegrini, scuole e università. Cliccando sul bottone “Cerca” si potranno visualizzare i risultati delle modalità di acquisto dei biglietti che si differenziano in base alla presenza o meno di una guida durante la visita. Optando per la prenotazione senza visita guidata si deve tener conto che il costo del biglietto sarà di 17,00 euro intero e di 8,00 euro il ridotto a cui si potrà aggiungere l’audioguida a 7,00 euro o l’audioguida per bambini tra 6 e 12 anni a 5,00 euro.

L’acquisto online è possibile tramite l’utilizzo di una carta di credito e comporterà l’inserimento di tutti i nomi dei partecipanti. Dopo la conferma verrà inviato un voucher con il codice della prenotazione indispensabile per poter accedere alla visita il giorno in cui è stata prenotata. Il codice a barre presente sul voucher potrà essere mostrato in formato cartaceo oppure in formato elettronico tramite smartphone o tablet. La data della prenotazione potrà essere modificata fino ad un’ora prima della visita mentre non è possibile apportare modifiche al numero delle persone. Il biglietto di ingresso per la visita senza guida include i Musei Vaticani, le Stanze di Raffaello e la Cappella Sistina.

Una seconda opzione di prenotazione dei biglietti include la presenza di un operatore didattico autorizzato che illustrerà adeguatamente il Museo Pio Clementino, le Gallerie dei Candelabri, delle Carte Geografiche e degli Arazzi, le Stanze di Raffaello e la Cappella Sistina. Il costo del biglietto, in questo caso, sarà di 30,00 euro intero e di 21,00 euro il ridotto. La durata della visita è di circa due ore e le modalità di acquisto del biglietto sono le stesse mostrate in precedenza per la visita senza guida. Il numero dei partecipanti alla visita guidata è compreso tra 1 e 20. I gruppi che intendono effettuare una visita ai Musei Vaticani e alla Cappella Sistina con guida esclusiva non dovranno superare il numero di dieci partecipanti e avranno un costo del biglietto di 17,00 euro intero e 8,00 euro ridotto più 270,00 euro del costo della guida. Il punto di incontro con la guida autorizzata dallo Stato della Città del Vaticano sarà lo sportello “Visite Guidate” situato al piano rialzato dell’atrio dei Musei.

Come non citare la possibilità di visitare i Musei Vaticani Nascosti, con tre diversi itinerari in luoghi solitamente inaccessibili. La Cappella Niccolina, la Scala del Bramante e il Gabinetto delle Maschere saranno le mete di un tour guidato di straordinaria bellezza, prezioso e unico che renderà ancora più perfetta la visita ai Musei Vaticani. Momentaneamente le visite non sono prenotabili ma appena la situazione Covid si sbloccherà sarà possibile ampliare la gita con questa interessante opportunità.

Una volta scelta la modalità di prenotazione online preferita occorrerà cliccare la voce “Prenota” per inserire i dati richiesti, completare il pagamento e ricevere il voucher. Qualora si incorresse in problematiche quali, ad esempio, la mancata ricezione del voucher oppure la necessità di modificare giorno o ora della prenotazione la sezione a cui fare riferimento è “Prenotazioni” sul portale ufficiale dei Musei Vaticani. Inserendo gli estremi della prenotazione, ossia il codice della prenotazione/numero di ordine, l’e-mail del referente e la data di nascita del referente, si potrà avviare la ricerca della prenotazione stessa e risolvere le problematiche. Per potersi riservare il diritto di modificare la prenotazione occorrerà pagare l’anticipo ma attendere a saldare dato che una volta effettuato il saldo ogni modifica non verrà presa in considerazione.

Abbiamo visto i costi dei biglietti in base alle differenti modalità di visita ma esiste la possibilità di poter visitare gratis i Musei Vaticani?

Biglietti gratis per i Musei Vaticani: quando le visite gratuite di domenica

Una tra le iniziative più amate che ha coinvolto fino a poco tempo fa Roma Capitolina è quella che prevede l’ingresso gratuito a tanti musei la prima o l’ultima domenica di ogni mese. I Musei Vaticani rientravano nella lista della “Domenica al Museo” dell’ultimo weekend del mese ma, momentaneamente, l’iniziativa è bloccata a causa della pandemia. La scelta è, infatti, di non aprire al pubblico la domenica fino al 5 aprile 2021. Di conseguenza, il primo giorno utile per poter visitare gratuitamente i Musei Vaticani sembrerebbe essere il 25 aprile 2021, l’ultima domenica del mese in cui sarà consentito l’accesso al pubblico.

Per ora, trattandosi di ipotesi non verificabili finché non si conoscerà l’evolversi della diffusione del Covid-19, il portale delle prenotazioni dei Musei non consente di procedere con la prenotazione per il 25 aprile. A onore del vero, le visite prenotabili sono solo quelle del mese di gennaio 2021 e di febbraio 2021 che, ricordiamo, non contemplano l’apertura di domenica.

In ogni caso, è bene sapere che nel momento in cui l’iniziativa Domenica al Museo riprenderà includendo la visita gratuita ai Musei Vaticani sarà probabilmente obbligatoria la prenotazione online secondo la procedura che verrà indicata sul portale ufficiale dei Musei. Inoltre, si suppone che gli ingressi continueranno ad essere contingentati e che ci saranno i controlli anti-Covid come accadeva negli ultimi tempi di apertura dei Musei. Si prevedono, dunque, cambiamenti rispetto al periodo pre-Covid, quando la visita gratuita non era prenotabile. Per quanto riguarda gli orari, di solito l’ultima domenica del mese consentiva l’ingresso ai Musei Vaticani dalle ore 9,00 alle ore 14,00 con ultimo ingresso alle ore 12.30. Bisognerà attendere per capire se gli orari saranno questi oppure se le fasce saranno più ampie per consentire ingressi più contingentati e ridurre gli assembramenti.

C’è ancora tanta attesa, dunque, per le aperture straordinarie dell’ultima domenica del mese. Nel frattempo è possibile organizzare al meglio la propria visita ai Musei in modo tale da gestire in maniera efficace il tempo a disposizione. Le meraviglie da vedere sono numerose e sarebbe un peccato dimenticare o non avere tempo di ammirarle tutte. La Pinacoteca Vaticana, il Museo Gregoriano-Egizio, il Museo Missionario-Etnologico, il Padiglione delle Carrozze, i musei della Biblioteca Apostolica Vaticana, la Galleria Lapidaria, la Galleria detta Braccio Nuovo, la Galleria dei Candelabri, la Galleria della Carte Geografiche, la Sala della Biga, l’appartamento di San Pio V, la Loggia di Raffaello, la sala dei Chiaroscuri e, naturalmente, la Cappella Sistina sono solo alcune delle mete imperdibili nel momento in cui si visitano i Musei Vaticani.

Per avere informazioni e chiarimenti, il sito ufficiale www.museivaticani.va indica dei contatti a cui far riferimento. Parliamo dei numeri di telefono 06 69884676 e 06 69883145 e dell’indirizzo e-mail info.mv@scv.va. E’ importante ricordare, poi, che è previsto il rimborso diretto automatico per tutti i biglietti già acquistati per visite prenotate durante il periodo di chiusura forzata dei Musei. L’indirizzo e-mail di riferimento per informazioni in tal senso è help.musei@scv.va.

Abbiamo illustrato, per quanto possibile, le occasioni di visitare i Musei Vaticani nei prossimi mesi. Cambiamenti imprevisti potrebbero capitare in qualsiasi momento ma se la vostra intenzione è di non attendere oltre per la visita ai Musei questo è già il momento per prenotare i biglietti e scegliere una data a partire dal 16 gennaio 2021.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *