Manifestazione a Roma oggi: notizie in tempo reale sulle manifestazioni odierne e sul percorso

Roma oltre a essere la capitale d’Italia è anche il cuore politico del Paese, centro nevralgico decisionale, e città molto dinamica sotto il profilo culturale e sociale. Capita quindi abbastanza spesso che possano esservi delle manifestazioni di vario genere: dagli scioperi, alle manifestazioni politiche e di solidarietà, agli eventi culturali e sportivi.

A questo proposito vi proporremo una guida su eventuali manifestazioni che possono bloccare il traffico nella Capitale. Cercheremo inoltre di spiegarvi come trovare news sulle manifestazioni e come muoversi in città durante le stesse, quali sono quelle che influenzano il traffico e quali sono le zone della città più soggette a eventi vari.

In genere con le manifestazioni il Comune predispone la chiusura di alcune strade, aspetto che va a peggiorare un problema diffuso della Capitale ovvero il traffico. Tuttavia non sempre il traffico è legato a degli eventi.  Vediamo quindi quali sono le zone più trafficate di Roma e in quali orari. Spesso infatti gli ingorghi possono essere causati da incidenti oppure da traffico regolare nelle ore di punta.

Guida alle manifestazioni a Roma: come trovare news di oggi

Roma, capitale d’Italia, è il luogo delle decisioni politiche a livello nazionale e centrale oltre a essere un museo a cielo aperto con numerose attrattive turistiche. Le manifestazioni di ogni genere in città sono decisamente frequenti. Si tratta ovviamente non solo di scioperi, ma anche di eventi di varia natura. Scopriamo quindi come fare a trovare news sulle manifestazioni in corso in città oppure programmate per altre giornate.

La Capitale è una città che offre molto in termini di eventi siano essi di natura politica o culturale. Il web ci permette di rimanere aggiornati quotidianamente, oltre a farci conoscere orari e location.

Se state cercando delle informazioni sulle manifestazioni a Roma, su Internet si trovano diversi siti che riportano gli orari dettagliati, i luoghi interessati e le eventuali strade bloccate. Digitando su Google “manifestazioni a Roma”, si aprirà una sorta di calendario da scorrere con una freccia laterale dove sono riportate le date di tutte le manifestazioni presenti in città nel corso del mese. Google quindi crea un’aggregazione automatica di tutti gli articoli relativi a un determinato evento, operando chiaramente una selezione.

Un sito che rappresenta un punto di riferimento per conoscere le manifestazioni in programma nella Capitale è Roma Today, che raccoglie in una pagina dedicata a tutti gli eventi. Su questo sito è possibile fare una ricerca tramite diversi filtri organizzati per tipo (concerti, teatri, turismo, mostre, disco & feste, cibo e vino, manifestazioni, hobby, incontri, sagre, promozioni, cinema, mercatini, fiere, inaugurazioni, escursioni, sport, corsi, moda, carnevale, auto e moto, religione); età ideale (evento per bambini); tema (Natale, Capodanno, Carnevale, Halloween, Epifania, Pasqua, San Valentino, 8  marzo, 1 maggio, Ferragosto, Festa mamma); cinema (film di oggi, nuove uscite).

Anche su Wiki eventi si può fare una ricerca sulle manifestazioni romane ordinate per data o  categorie di eventi: eventi gratis; food & drink; mostre; spettacoli; sport; vita notturna; fiere; eventi culturali; concerti live; benessere; mercatini; corsi; bambini; altro; sagre.

Informazioni dettagliate sugli eventi a Roma si possono trovare anche su altri siti: Roma Turistico Ufficiale; Roma Virgilio Eventi con un filtro per data e per cultura, musica dal vivo, ferie, food  & drink, night life, gratis, per famiglie; Zero Roma con un calendario di tutti gli eventi; Roma Guide, un sito di informazioni sulla città di Roma con un’apposita sezione legata agli eventi.

Anche su Lazio Channel si possono trovare news dettagliate sulle varie manifestazioni che interessano la capitale. Informazioni di questo genere si possono trovare anche su i noti giornali nazionali, quali La Repubblica e il Corriere della sera nelle apposite sezioni dedicate a Roma. Altre informazioni sugli eventi in città sono fornite sui siti Lazio in festa e Oggi Roma.

Un sito che permette di conoscere gli eventi in calendario previsti a Roma, con le relative strade che possono bloccare la viabilità, creando così traffico, è Muoversi a Roma. Qui possiamo trovare nel dettaglio, ora per ora, la chiusura delle strade cittadine e la deviazione anche di linee degli autobus.

Capita di frequente che possono quindi essere chiuse a Roma, come accadrà sul finire del mese di ottobre, piazze come San Lorenzo, della Repubblica, Santi Apostoli, la zona dei Fori Imperiali, piazzale di Porta Maggiore. Si ricorda inoltre che delle possibili deviazioni possono essere dovute anche alla presenza di lavori in corso. Oltre a quelle precedentemente citate, in genere le zone chiuse al traffico a Roma possono essere molte di più considerando l’enorme mole di manifestazioni e di eventi che si verificano nel corso dell’anno.

Non resta quindi che tenersi costantemente aggiornati tramite Internet per conoscere sia gli eventi che la situazione del traffico a Roma.

Come muoversi se oggi c’è una manifestazione a Roma

Nei casi in cui oggi ci sia una manifestazione in corso a Roma, diventa senza dubbio più complicato spostarsi. Già di per sé Roma è una città fortemente soggetta al traffico e finisce con il diventarlo ancor più in queste occasioni. Percorrere piccoli tratti può diventare perfino un incubo. Non c’è un solo cittadino romano che non si sia mai lamentato del traffico cittadino e che non l’abbia vissuto personalmente sulla propria pelle.

Cerchiamo quindi di capire come muoversi durante le manifestazioni e quali sono le zone della città con maggiore traffico durante queste occasioni. Ad esempio se si tratta di uno sciopero dei trasporti, o della scuola, o del settore sanità le zone soggette a un intensificarsi del traffico sono numerose. In autunno in genere le manifestazioni si intensificano rendendo ancor più complessa la vita in città.

Un’alternativa valida per ovviare al problema del traffico è l’uso della metropolitana, sicuramente affollata nelle ore di punta ma che permette di spostarsi più facilmente in città. Gli altri mezzi pubblici a disposizione sono il tram e gli autobus. Tuttavia il tram  a Roma non ha una grande utilità, in quanto presenta una rete limitata che non attraversa il centro. I bus, come le auto, sono soggette al traffico e quindi a ritardi frequenti. Insomma la metropolitana rappresenta in buona sostanza l’escamotage migliore per sfuggire agli ingorghi.

Se proprio non possiamo fare a meno di utilizzare le auto possiamo tuttavia avvalerci di alcune app, che pur non risolvendo il problema possono comunque aiutarci a scegliere dei percorsi alternativi e a individuare in anticipo le zone di maggiore traffico.

Le nuove tecnologie ci vengono incontro in tal senso per conoscere le aree soggette al traffico. Il sito Luceverde Roma permette di essere informati in tempo reale sulla situazione della viabilità romana, eventuali incidenti, rallentamenti e lavori in corso. Il servizio tra i migliori on line è gestito dalla Polizia di Roma Capitale, con la collaborazione dell’ACI Automobile Club Italiano.

Sullo stesso sito vi sono anche i notiziari audio e video con gli aggiornamenti sul traffico e sulle eventuali strade chiuse per manifestazioni ed eventi. È inoltre possibile cercare un luogo singolo per sapere se in quel dato momento vi sia un rallentamento, oppure individuare un itinerario alternativo per raggiungere un determinato luogo. Luceverde dispone anche di una pratica app che può essere scaricata sugli smartphone.

Un altro sito simile che consente di richiedere informazioni sulla viabilità tramite sms o email è Lineatraffico. Molto utile è anche l’applicazione Infoblu traffic mobile, così come i tradizionali aggiornamenti sul traffico forniti tramite radio da Autostrade per l’Italia.

In caso di manifestazione, oltre a informarsi sul traffico a Roma, se si ha la possibilità un modo per muoversi con maggiore facilità è quello di lasciare l’auto a casa e uscire con lo scooter. Oltre a risparmiare tempo vi eviterete lo stress dovuto al traffico.

I più fortunati, quelli che non devono percorrere chilometri per andare a lavoro o a scuola, potranno utilizzare la bici o perfino andare a piedi. Ma come sappiamo Roma è una città dalle grandi distanze e non sempre è così semplice. Per avere la percezione della grandezza della città basti pensare che talvolta spostarsi da un quartiere all’altro diventa quasi come uno spostamento da una città all’altra.

Il traffico romano non coinvolge solamente chi ci vive stabilmente, ma ha anche delle inevitabili ripercussioni su i turisti o su chi vi si trova di passaggio per vari motivi.

Zone di maggiore traffico a Roma e orari manifestazioni Roma

Roma, come è risaputo, è una città ad alta intensità di traffico. È abbastanza risaputo infatti che a volte per fare dei brevi tragitti si possono impiegare perfino delle ore. Questa è una delle principali ragioni per cui in tanti scelgono di utilizzare i mezzi pubblici.

Data la vitalità della città sotto il profilo politico e culturale spesso si pensa erroneamente che il traffico sia dovuto alla presenza di manifestazioni. Ma non sempre è così. Spesso infatti il traffico può essere imputato alla presenza di un incidente oppure al normale traffico quotidiano nelle ore di punta.

Scopriamo quindi quali  sono le zone di Roma con maggiore traffico. I romani fanno quotidianamente i conti con la congestione delle strade cittadine. Secondo i dati dell’Osservatorio Anas, nella Capitale si troverebbe la strada più trafficata d’Italia ovvero il Grande Raccordo Anulare. Questa strada, un tracciato circolare con un diametro di 21 km e 68 di lunghezza che circonda il centro città, è arrivata a registrare in una sola giornata il passaggio di ben 168.401 veicoli.

Secondo questa statistica al terzo posto tra le strade più trafficate d’Italia si colloca ancora un’altra strada romana, ossia la A 91 Roma-Fiumicino. Su questo tratto si è arrivati perfino a registrare la presenza record di ben 92.478 auto in transito nella stessa giornata.

Non da meno in quanto a traffico è la via Tiburtina, specialmente ad altezza di via Monti Tiburtini. Le ore di punta con una maggiore intensità di traffico su questa strada sono al mattino, e più precisamente tra le 7 e le 9. I tempi di percorrenza di conseguenza si allungano passando da 7 a 34 minuti.

Tra i tratti più trafficati di Roma vi rientrano anche la zona compresa tra la via Cristoforo Colombo e viale delle Terme di Caracalla, via Magna Grecia (tratto che collega San Giovanni con via Gallia). Particolarmente caotica sono anche via Cilicia e la Salaria, specialmente il tratto che collega l’Aeroporto a villa Ada e quello verso la Tangenziale Est; il percorso da Acqua Certosa a viale Castrense.

Per quanto riguarda il centro città sono particolarmente soggetti al traffico il Lungotevere, in particolare il traffico che va dalla Sinagoga all’Ara Pacis e quello che va da Castel Sant’Angelo a Ponte Garibaldi; il Muro Torto altra arteria di collegamento; la Nomentana tra Corso Sempione e via di Boccea e principalmente a ridosso del Gra.

Fino allo scorso anno Roma si collocava al quinto posto in Europa tra le città più trafficate, con una congestione superiore al mattino quando tutti escono di casa per andare a lavoro o a scuola. Negli anni peraltro questa situazione è peggiorata di gran lunga, specialmente confrontando i dati attuali con quelli del passato.

D’altra parte pur volendo utilizzare i mezzi pubblici, come ad esempio i bus, anche questi ultimi sono soggetti al traffico a differenza della metro, dove l’unico problema può essere rappresentato dall’affollamento nelle ore centrali del giorno. La situazione del traffico è davvero impressionante a Roma dove ogni giorno si spostano milioni di persona in città stesso, dall’hinterland verso Roma e al contrario.

Se poi si è costretti a uscire, come d’altra parte accade nelle ore centrali del giorno quando si va a lavoro o si sta ritornando, non resta che dotarsi di tanta pazienza cercando tramite le app di evitare i momenti di ingorgo maggiore e di fare delle strade alternative. Tutto ciò per evitare di ritrovarsi di fronte a una strada interrotta e a dover ritornare indietro, un’impresa che può diventare a volte davvero complicata.

Solamente chi vive a Roma può capire cosa significhi rimanere imbottigliati in file lunghissime che sembrano infinite, al punto tale che dei tragitti percorribili in poco tempo lo diventano invece nel doppio e perfino nel triplo del tempo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *