Incidenti a Roma: cause e numeri da record nazionale

La capitale d’Italia, nel corso dell’ultimo triennio ha visto registrare oltre 90.000 incidenti stradali lungo le sue vie. Il 2018 si chiude con un numero in aumento anche per le vittime della strada.

I dati sugli incidenti a Roma

Gli automobilisti a Roma, vuoi per la scarsa manutenzione delle strade vuoi per una guida non prettamente ligia al regolamento della strada, nel corso di quest’anno sono stati coinvolti in un numero maggiore di incidenti. Se si paragonano le stime con il 2017, i dati reperibili della Polizia Locale di Roma sono aggiornati al 13 dicembre, il numero dei decessi è salito da 140 a 153. Un aumento, che purtroppo non può che far sorgere una serie di dubbi e domande. In queste stime, è bene ricordare che non sono incluse le persone decedute successivamente al proprio ricovero in ospedale.

Così come è in aumento il numero dei decessi delle persone alla guida, anche quello dei pedoni coinvolti in incidenti mortali è in crescita. Circa il 40% delle persone morte sulla strada, sono pedoni.

Quali sono le cause degli incidenti a Roma?

Alta velocità, utilizzo del cellulare, abuso di stupefacenti e alcolici sono le cause che hanno portato maggiormente gli automobilisti ad un incidente. Oltre a queste cause, che sono dettate da pessime abitudini alla guida, anche la mancanza di manutenzione della propria vettura è un fattore che incide molto tra le cause di incidenti mortali.

Così come ogni altro mezzo meccanico, anche l’automobile ha sempre bisogno di una costante manutenzione. Cosa, che molti automobilisti non effettuano se non in caso di necessità. Ammortizzatori, sospensione e pneumatici sono sempre meno controllati dagli automobilisti di Roma (ma anche di tutta l’Italia).

Come ci conferma Oponeo, uno dei negozi con la migliore offerta di pneumatici e cerchioni di ferro (il sito internet è raggiungibile a questo indirizzo: https://www.oponeo.it/), avere un pneumatico di buona qualità può ridurre il tempo di fermata della vettura. Cosa, che non tutti gli automobilisti prendono in considerazione.

I pneumatici, il tramite che si pone fra l’asfalto e il corpo vero e proprio dell’automobile, devono sempre essere in perfette condizioni. Ecco, quali sono le norme da tenere bene a mente, per una buona manutenzione dei pneumatici:

1. La pressione deve essere controllata almeno una volta al mese. In particolare nel periodo estivo, la pressione dei pneumatici gioca un ruolo importante sui consumi di carburante e sui tempi di fermata del veicolo.

2. Lo stato di usura del battistrada è un altro dei punti cardine, su cui bisogna fare molta attenzione durante le procedure di manutenzione dei pneumatici. Se è troppo usurato, non è in grado di offrire le migliori performance di tenuta di strada ma anche nei tempi di frenata.

3. Usare i giusti pneumatici. La scelta di montare pneumatici invernali, pneumatici estivi o pneumatici quattro stagioni, ha sia dei pro che dei contro per un automobilista. In base alla propria vettura, al proprio stile di guida e alle caratteristiche delle strade che si percorrono è opportuno valutare quale tipologia di pneumatico è più ideale da montare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *