Lanificio 159 Roma: serate ed eventi in discoteca, prezzi, liste, indirizzo e contatti

Il Lanificio 159 è una delle venue più gettonate e apprezzate della vita notturna romana: il locale, multifunzionale ed amplissimo, è frutto di un’opera imponente di riconversione industriale. Dove oggi sorge infatti il Lanificio 159 era ubicata la sede del Lanificio Luciani, dal quale il locale fulcro della movida romana ha mutuato il nome. La fabbrica dismessa, con i suoi spazi enormi che permettono oggi una suddivisione in aree tematiche del locale stesso, ha subito una impressionante ristrutturazione che ha dato vita a questo hub del clubbing capitolino, attivissimo dal 2007.

Dove si trova il Lanificio 159 e come arrivare

Il Lanificio 159 è collocato in via di Pietralata, al civico 159, appunto, proprio alle spalle del fiume Aniene, uno dei principali corsi d’acqua della Capitale, e rappresenta il locale in assoluto più di tendenza di quella zona della città e si colloca sui primi gradini del podio per quanto riguarda, in generale, la vita notturna della capitale d’Italia. La superficie del Lanificio 159 si estende per oltre 3000 metri quadrati che, come accennato poche righe più indietro, permettono al locale di presentare al pubblico uno spazio multifunzionale e poliedrico, che vanta davvero pochi eguali a Roma. Il Lanificio 159 si presenta infatti articolato su più piani, all’interno della medesima cornice post-industriale, che ospitano location adatte a tutte le esigente: troviamo infatti nell’area un ristorante, il Lanificio Cucina, una discoteca – il 159 –  tra le più frequentate della Capitale sia per quanto riguarda dj-set che concerti di musica dal vivo, uno spazio espositivo gigantesco, un laboratorio ricreativo, uno showroom di arredamento vintage ed infine una vera e propria chicca, la terrazza-orto, anch’essa dalle dimensioni impressionanti, ideale per trascorrere le serate e le notti estive, sorseggiando cocktails e godendosi gig e concerti live.

Bastano questi succinti indizi per capire che l’atmosfera che si respira al Lanificio 159 è internazionale, così come la clientela che lo frequenta abitualmente: gli spazi post-industriali portano subito alla mente gli squat berlinesi – come la  leggendaria Kunsthaus Techeles, centro sociale del centro storico della capitale tedesca, polo senza pari della controcultura del Mitte e vero e proprio incubatore di progetti d’arte contemporanea a livello europeo. Proprio come i locali più in auge del continente, il Lanificio 159 coniuga la suggestione dei suoi spazi di ex fabbrica con un atmosfera carica di energia creativa, arricchita da una proposta di ambienti e location estremamente varia e completa, in grado di accontentare e soddisfare le tipologie più diverse di clientela che possono trovare a Pietralata il loro comune luogo d’incontro.

Serate in discoteca al Lanificio 159 di Roma: liste, indirizzo e contatti

Come abbiamo visto, il Lanificio 159 offre proposte di intrattenimento, cultura e food per tutti i gusti: è un locale dalle molte anime che proprio in virtù della pluralità delle sue proposte attira ogni sera una clientela numerosissima, in cui habitué e new entry si mescolano continuamente per scoprire tutte le sorprese che il locale ha in serbo per i suoi aficionados di vecchia data ma anche per i neofiti. Il clubbing è il vero e proprio cuore della proposta del Lanificio 159 e non sorprende affatto che la discoteca porti proprio lo stesso nome del locale.

La discoteca è il cuore pulsante della venue, intorno alla quale si irradiano tutte le altre attività: la musica e il suono sono gli elementi centrali di questo luogo, da questa idea della musica come “centro” del divertimento e campo inesauribile di sperimentazione prende corpo il concept che dal 2007 dà vita e nuova linfa al Lanificio 159.

La sala principale, alla quale si accede passando per quella che viene definita “gallery di decompressione”, collocata al primo piano con una vista mozzafiato sul fiume Aniene, ha una pianta rettangolare e le sue dimensioni sono assolutamente consistenti, adatte ad ospitare concerti-evento in grado di richiamare pubblico da tutta Italia. La consolle è ubicata al centro della sala e dietro di essa di apre la zona privé. La parete sinistra della sala, realizzata in assi di legno, è la sede di un effetto visuale che impreziosisce la cornice  del club: su di essa infatti vengono proiettati durante le serate dei videomapping ipnotici, realizzati da light designer di primo piano della capitale. Sul lato destro della sala si trova invece l’ampia zona bar, fornitissima e dotata di barman esperti che garantiscono un servizio impeccabile e ricercato anche durante le serate più affollate. Come ricordato, la sala da concerto, che è al contempo un dance floor, si apre sulla terrazza del locale, affacciata sul fiume Aniene, luogo ideale per “decomprimere” e rilassarsi dopo le fatiche della pista con una sigaretta o facendo due chiacchiere con amici e persone conosciute in loco. La terrazza insomma è il naturale prolungamento della pista ed in estate diventa essa stessa la vera protagonista: concerti e serate danzanti hanno luogo qui, all’aperto, sovrastando la suggestiva cornice delle rive dell’Aniene.

Le serate in cui si balla al Lanificio 159 sono principalmente il venerdì ed il sabato: la rotazione di dj e artisti che si alternano sul palco è di prima qualità ed è garantita dai migliori organizzatori romani che si contendono la location per proporre dj-set ed esibizioni di ospiti più o meno noti ma comunque professionalmente riconosciuti sia in Italia che all’estero.

Le serate musicali ospitate dalla discoteca del Lanificio 159 sono anch’esse estremamente varie: gli eventi che hanno luogo in consolle e sul palco della sala spaziano dai concerti di musica elettronica con gli artisti più in voga ed eclettici non solo della scena romana ma nazionale e sovente europea, con grande attenzione per le novità più ricercate e sperimentali in seno a questo genere, fino ai concerti live di artisti della scena indie italiana, con concessioni non rare ad ospiti internazionali: insomma, il 159 è un punto di riferimento di prima grandezza per quanto riguarda il clubbing underground italiano.

Come dichiarato sul sito ufficiale della discoteca, il concept alla base della programmazione delle serate è il connubio, per tanti versi ossimòrico, di intrattenimento e cultura: ogni artista presentato, ogni sonorità proposta, ogni dj-set eseguito rappresenta per gli organizzatori l’offerta di uno stimolo rivolto al pubblico, affinché possa rinnovarsi il desiderio di scoprire nuovi mondi e nuove dimensioni sonore ed artistiche.

I prezzi delle serate sono estremamente modici, alla portata di tutte le tasche: raramente l’ingresso costa più di 15,00 euro e le liste sono ovviamente un ottima soluzione per risparmiare.

Le liste sono dei veri e propri elenchi di nomi che consentono di avere accesso prioritario agli eventi e alle serate in programma: inserendo il proprio nome nella lista, mediante comunicazione telefonica o compilando l’apposito modulo online presente sul sito ufficiale del Lanificio 159, sarà possibile partecipare anche alle serate più affollate e “contese”, saltando la coda con la certezza di avere comunque il posto assicurato. Le liste possono essere anche più di una. Ci si può inseire in lista fornendo il proprio nome e quello di eventuali accompagnatori, oppure fornendo il proprio nome seguito dal segno “+” e dal numero di persone che ci accompagneranno, senza specificare i loro nominativi (ovviamente questa opzione, seppur più pratica, è più rischiosa e può accadere che qualcuno in attesa tenti di “imbucarsi” approfittando della ressa o della distrazione nostra o di uno o più dei nostri accompagnatori).

Inserire il proprio nome in una lista del Lanificio 159 è estremamente facile: per farlo è possibile contattare direttamente il P.R. Alessandro al numero 392 42 31 245 oppure iscriversi direttamente online, sul sito ufficiale della discoteca: https://www.lanificio.com/lanificio-159/mettiti-in-lista/. Sarà così rapido ed indolore assicurarsi l’ingresso accaparrandosi una riduzione sul biglietto d’entrata ed godersi in questo modo una serata di divertimento e sperimentazione musicale.

Per restare sempre aggiornati sulla programmazione musicale del Lanificio 159 è possibile consultare il sito internet www.lanificio.com e la pagina Facebook del locale: giorno per giorno vengono pubblicate nella sezione “calendario” le novità riguardanti le serate in programmazione… non resta che l’imbarazzo della scelta!

Le serate in discoteca, come abbiamo visto, sono varie e ospitano una pluralità di eventi ed artisti diversi: dall’elettronica alle serate revival, dai party a tema (Halloween, Capodanno, Carnevale, ecc.) con appositi dj-set a serate tematiche (musica anni ’70-’80, anni ’90, ecc.). Ovviamente non mancano all’appello serate universitarie. Anche in questo caso per non perdere gli appuntamenti preferiti si consiglia di monitorare attentamente il sito ufficiale del Lanificio 159 e i social del locale.

Per quanto riguarda le informazioni pratiche ricordiamo che il Lanificio 159 si trova in via di Pietralata n. 159 a Roma (il c.a.p. è 00157). Il numero di telefono è  06 4178 0081. Il Lanificio 159 è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00 e dalle 19:30 alle 23:00 mentre in occasione di aventi e serate in discoteca è aperto dalle 22:00 alle 05:00.

La mail del locale è 159@lanificio.com.

Il Lanificio 159 è dotato di ampia zona parcheggio e dal 2018 ha attivato una convenzione sia con Car2Go che con Cooltra: raggiungere la discoteca con il car-shering e lo scooter-sharing è molto vantaggioso dal momento che sono previsti sconti sul noleggio delle Smart e degli Scooter destinati ai clienti.

Eventi, ristorante e brunch al Lanificio 159 di Roma

Come abbiamo più volte ripetuto nel corso dell’articolo dedicato al Lanificio 159, questo locale non è solo e semplicemente una discoteca, ma uno spazio enorme e polimorfo, nel quale trovano spazio le attività più diverse e in cui trovano soddisfazione le esigenze più varie dei clienti.

L’atmosfera europea ed internazionale è tradotta alla perfezione dallo spazio post-industrial che mantiene intatta tutta la suggestione dello stabilimento industriale coniugata però con un arredo dl gusto vintage e minimale, con nuance shabby chic che rendono questa venue irresistibilmente di tendenza.

Il piano terra del locale si contraddistingue proprio per questo tocco minimalista che fa da contrappunto alla splendida terrazza affacciata sul fiume Aniene, set incredibile per trascorrere serate estive di massimo relax ma anche per godersi concerti e dj-set ricercati, soprattutto per quanto riguarda la musica elettronica, dando vita ad una vera e propria discoteca all’aperto che anima le serate della capitale durante la bella stagione. La terrazza è anche il luogo ideale per ospitare feste private ed eventi, in una cornice inaspettata e sorprendente.

Sempre al piano terra di questa stupefacente hub dell’entertainment della Capitale si trova il Lanificio Cucina, il ristorante di questo “complesso dell’intrattenimento” romano. Lo spazio che alloggia il ristorante è grandissimo, illuminato dai giganteschi finestroni dell’ex stabilimento per la cardatura della lana, ed alberga un numero davvero considerevole di tavoli di legno ornati da sedie e complementi d’arredo di indubbia fattura vintage. L’atmosfera nella sala ristorante è accogliente e conviviale: i clienti si sentono come a casa con la differenza che qui potranno assaggiare piatti squisiti di altissima gastronomia, ideati e realizzati dagli chef del locale con prodotti sceltissimi, possibilmente a chilometro zero. Le basi per la preparazione dei piatti proposti dal menù, all’apparenza tradizionalmente romano, sono costituite da materie all’insegna della genuinità e della coltura biodinamica ma non mancano concessioni alla cucina internazionale: tra le specialità del ristorante si distinguono il gulash ungherese ed il gazpacho iberico. Se la proposta culinaria è ricca, anche la cantina non è certo da meno e la carta dei vini è ben fornita e molto curata nelle scelte delle cantine. Un vero e proprio must da non perdere al Lanificio Cucina è però il Brunch che, proposte durante il week-end al prezzo di soli 20,00 euro, permette ai clienti di assaporare una quantità quasi infinita di pietanze dolci e salate di prima scelta che possono essere gustate con la formula del buffet libero.

La ricercatezza e la raffinatezza sono i pilastri introno ai quali si diffonde a raggiera la proposta del Lanificio 159: ma non sono solo il food e la musica i fulcri dell’attività di questo locale multifunzionale e ultra contemporaneo. Il Lanificio 159 è anche uno spazio informale, in cui godere un momento relax o dedicarsi ad attività inusuali: oltre ai concerti e alle serate di musiche elettronica, l’ex fabbrica di Pietralata propone in contemporanea tanti altri eventi diversi. Il Lanificio ospita anche una vera e propria esibizione d’arte, una galleria nella quale è possibile infatti assistere a mostre d’arte e perfomance artistiche ma anche partecipare a corsi d’arte e di restauro di mobili (non è un caso che il mobilio di tutto il locale sia vintage!) e dare quindi libero sfogo alla propria creatività e alle proprie pulsioni “fai da te”. La zona dedicata ai corsi di artigianato è denominata infatti Officina e si pone idealmente in continuità rispetto alla precedente destinazione d’uso del locale (una fabbrica, per l’appunto). In questo laboratorio permanente attraverso la condivisione dello spazio di lavoro e delle competenze offerte da maestri artigiani che prestano la loro opera ed il loro mestiere in loco è possibile apprendere segreti della lavorazione dei mobili ma anche effettuare acquisti in quello che si configura come un vero e proprio showroom del mobile. Lanificio Officina è infatti una bottega in cui la tradizione artigianale legata alla falegnameria incontra la cultura del design ed il gusto dell’arredamento più ricercato e d’avanguardia: qui è possibile non solo acquistare i mobili proposti in vendita, ma anche ottenere consulenze legate ad allestimenti o a soluzioni d’arredo con mobili e complementi che vengono prodotto qui e che sono visibili e “sperimentabili” in esposizione, tutti i giorni della settimana.

Ma la proposta del Lanificio 159 non finisce qui: la domenica, negli ampi spazi esterni e spesso anche in quelli all’interno, trovano ospitalità mercatini vintage e non. Reading, spettacoli di danza contemporanea e parentesi performative dedicate a stand up comedians di area prevalentemente romana e laziale trovano una “casa” negli ambienti del Lanificio159, attirando un pubblico sempre nuovo, mosso da curiosità e voglia di sperimentare nuovi linguaggi. Ma al Lanificio 159 è possibile anche solo consumare un aperitivo a base di vino, birra o cocktails con gli amici o bere un drink dopo cena nella più totale rilassatezza: l’atmosfera è sempre e comunque amichevole ed informale, sia che si rimanga all’interno, nell’area bar o ristorante, sia che ci si sposti sulla terrazza panoramica dalla quale ammirare la periferia che si distende a perdita d’occhio intorno a noi, fumando una sigaretta e ascoltando musica live durante le calde serate estive.

Il Lanificio 159 si propone come location trasversale non solo ai gusti artistici e all’idea stessa di divertimento notturno (ma non solo) ma anche rispetto all’età dei suoi frequentatori: se la discoteca tende ad attirare, soprattutto nei fine settimana, una clientela prevalentemente universitaria, la programmazione di eventi infrasettimanali, il ristorante, il bar e molti dei concerti proposti sono appannaggio di un pubblico ampiamente over 30, senza contare che gli spazi esterni, soprattutto il primavera ed estate, sono particolarmente amati anche da giovani famiglie con bambini. Età, generi e gusti si mescolano e fondono in questo spazio periferico ma pulsante di vita e di idee.

Prezzi della discoteca e del ristorante al Lanificio 159: quanto costa?

Infine, dettaglio non secondario, i prezzi del Lanificio 159 lo rendono estremamente accessibile: l’ingresso in discoteca si aggira intorno ai 15,00 – 20,00 euro (per quanto riguarda i concerti, invece, i prezzi oscillano in base alla tipologia di concerto e alla notorietà dell’artista: occorre consultare di volta in volta il sito internet o i canali social del locale per informarsi sui costi), il prezzo di un pasto al ristorante è in media di 30,00 – 35,00 euro mentre l’accesso a tutte le altre aree è gratuito e libero.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *