Derby Roma-Lazio 2019: data, orario e biglietti per il prossimo derby

L’attesissimo Derby Roma Lazio sta per approdare anche nella stagione 2018/2019. Sarà infatti proprio il derby di Roma a chiudere il mese di settembre per la serie A calcistica. In questo articolo vedremo insieme le date delle due partite, di andata e di ritorno, gli orari e i prezzi dei futuri derby. Sono infatti due le date che ci aspettano tra il 2018 e il 2019, per poter vedere le squadre della capitale sfidarsi tra di loro. Non vi resta che scoprire quando si svolgeranno e come poter partecipare a questi momenti che Roma aspetta frenetica per tutto l’anno. Non perdetevi nulla e continuate a leggere per rimanere sempre aggiornati.

Data, orario e biglietti partita d’andata derby Roma-Lazio

Le partite più sentite della stagione sono ormai alle porte, o meglio la prima partita del derby Roma Lazio sta per svolgersi nella capitale. Infatti, sarà proprio il 30 settembre, giorno della settima giornata, il primo Derby Roma Lazio 2018.

La partita si svolgerà allo Stadio Olimpico di Roma, alle 21.45. Lo stadio sarà gremito di tifosi, come sempre dopotutto. Quando la capitale ospita il derby, la città si ferma, lo stadio si riempie e la popolazione si divide in due schieramenti agguerriti e feroci.

I prezzi dei biglietti variano in base ai posti desiderati. Essendo la partita così vicina sono veramente pochi i posti rimasti disponibili.

Per il lato corto, in curva, il biglietto ha un prezzo di 84,00 euro, con i costi aggiuntivi di 13 euro, per un ammontare di 101 euro.

I biglietti agli angoli distinti vengono 97,00 euro, con i prezzi aggiuntivi di 15 euro, per un totale di 117 euro.

Per quanto riguarda il lato lungo, Monte Mario, un biglietto viene 124,00 euro, con i costi aggiuntivi di 19,00 euro, per un biglietto totale di 147 euro.

Il lato lungo Tevere ha lo stesso costo del lato lungo Monte Mario, perciò il totale ammonta a 147 euro. Per quanto riguarda il lato lungo, fila inferiore Tevere, il prezzo del biglietto è di 137,00 euro, con un’aggiunta di 21,00 euro, per un totale di 162 euro.

Lo stesso prezzo viene applicato al lato lungo tra le due aree di rigore, perciò la somma totale da pagare sarà di 162 euro. Infine, i biglietti del lato lungo, nella fila inferiore vicino alla linea di metà campo, vengono 185,00 euro. I costi aggiuntivi ammontano a 28 euro, arrivando così ad un totale di 218 euro per biglietto.

Come anticipato, essendo la partita così imminente, sono ancora pochi i biglietti disponibili, e sono acquistabili sia online, che nei centri dedicati.

Data, orario e biglietti partita di ritorno derby Lazio-Roma

La partita di ritorno del derby si svolgerà il 3 marzo 2019, nella ventiseiesima giornata. Anche questo derby si terrà allo Stadio Olimpico di Roma, alle ore 21.45.

Essendo molto più distante rispetto all’imminente partita di andata, i biglietti disponibili sono molti di più e in diverse fasce.

Vediamo insieme nel dettaglio di quali si tratta e i vari prezzi dei biglietti.

Il biglietto per essere in curva Nord costa 93,85 euro, a cui devono essere aggiunti 12 euro, per un totale di 106 euro per biglietto. Per quanto riguarda il Lato corto, la curva distinti, il biglietto ha un costo di 95,00 euro, con i costi aggiuntivi di 15 euro, per un totale di 115 euro per biglietto.

Il biglietto in curva Nord, senza fila, viene 126,00 euro, senza alcun costo aggiunto. Per quanto riguarda i distinti Nord, nel settore in curva, nella fila 25, il biglietto costa 120,68 euro, a cui vengono aggiunti 12 euro, per un ammontare di 133 euro totali per biglietto.

I biglietti nel lato lungo, variano di prezzo in base al lato scelto. Nel lato lungo Tevere, il costo del biglietto è di 131,00 euro, con i costi aggiuntivi di 20 euro, per un totale di 155 euro per biglietto.

Per quanto riguarda invece il lato lungo Monte Mario, i biglietti hanno un costo di 137,00 euro, a cui vengono aggiunti 21 euro, per una somma totale di 162 euro.

Infine, il lato lungo tra le due aree di rigore, che dispone ancora di pochi posti, ha un prezzo del biglietto di 149,00 euro, con dei costi aggiuntivi di 22 euro, per un totale di 175,00 euro.

Aumentando di importanza troviamo i biglietti per i Distinti a Nord Est, qui il costo di un biglietto è di 186,00 euro, senza alcun costo aggiuntivo.

Per quanto riguarda i distinti Nord, il costo del biglietto è di 181,20 euro, a cui vengono aggiunti 12 euro, per un totale di 193 euro per biglietto.

Nella tribuna Monte Mario i biglietti variano di costo, si possono trovare da 196 euro, senza costi aggiunti, o da 204 euro, senza alcun sovrapprezzo.

Per quanto riguarda la Curva Nord, senza fila, il prezzo del biglietto è di 216 euro, senza alcun costo aggiuntivo.

Nella Tribuna Monte Mario, nel settore 3BD il prezzo del biglietto aumenta nuovamente. Infattiil costo è di 238,00 euro, senza sovrapprezzi.

Per i distinti a Nord Ovest, il costo del biglietto è di 240 euro, senza costi aggiuntivi.

Nella Tribuna Tevere, il biglietto da acquistare è di 276,00 euro, senza nessun altro costo.

Per quanto riguarda la Tribuna Monte Mario, i biglietti in curva, nella fila 25, hanno un costo diverso da quelli visti precedentemente. Il prezzo del biglietto è infatti di 268,18 euro, a cui vengono aggiunti 12 euro, per un ammontare di 280 euro. Sempre nella stessa tribuna, nel settore 3BS, il prezzo subisce una leggera variazione. Infatti il costo è di 294,00 euro, senza alcun costo aggiuntivo, anziché i 280 precedentemente menzionati. Nel settore d’Onore della stessa tribuna, il prezzo aumenta ancora, arrivando quindi ad un totale di 385,00 euro.

Nelle file generali della stessa, il biglietto costa invece 420,00 euro, senza alcun prezzo aggiunto.

Per concludere, la Curva Nord ha un prezzo di 1200 euro, mentre la tribuna Monte Mario d’Onore, ha un costo di 1800 euro, senza costi aggiunti.

Curiosità della stracittadina calcistica Roma-Lazio

Come ormai molti di noi sanno, il derby di Roma mette a confronto le due squadre di Lazio e Roma, ovvero le principali società della capitale. La grande partita viene chiamata in diversi modi dai tifosi romani, il derby della capitale, il derby capitolino o il più tipico derby der cupolone, che ricorda appunto la cupola di San Pietro.

Le due tifoserie molto accese, rendono queste partite sempre ricche di rivalità, aggressività e prestigio. Nel corso degli anni ha acquisito sempre più popolarità in tutto il mondo, soprattutto alla fine degli anni Novanta, grazie al grande andamento delle due squadre, che in quegli anni disponevano di formazioni molto competitive. Sin dagli anni 2000, è una delle partite più seguite al mondo, infatti viene trasmessa in 170 nazioni diverse.

All’inizio, la sfida tra le due squadre, rappresentava la contrapposizione di due schieramenti diversi tra loro. Il Lazio, squadra fondata come una società podistica nel 1900, a Piazza della Libertà, nel rione Prati, dove allora abitavano gli impiegati dello stato unitario. Questa squadra scelse come proprio campo lo Stadio della Rondinella, situato nel quartiere Flaminio, dove viveva la borghesia medio-alta.

Per quanto riguarda la Roma, invece, nacque ben ventisette anni dopo, il 7 giugno 1927. Questa squadra fu la fusione di tre squadre che già esistevano, l’Alba Roma, il Roman e la Fortitudo, per poter contrappore una squadra potente alla Lazio che stava ormai invadendo tutta la capitale con il suo potere.

Le due squadre si trovarono subito in estrema rivalità, sottolineando quella che ancora oggi, è una delle competizioni più agguerrite della storia del calcio italiano.

Sono passati diversi anni, ma il derby Roma Lazio fa sempre un certo clamore. Nonostante manchino più di due settimane al prossimo derby della capitale, sono già state alzate diverse polemiche. La partita doveva infatti svolgersi sabato 29 settembre alle ore 18, data stabilita dal calendario obbligato per la suddivisione delle partite tra Sky e la nuovissima Dazn. In quel giorno però, era prevista anche una maxi manifestazione del Partito Democratico, contro l’attuale governo.

Visti i precedenti, il sindaco non se la sentiva di suddividere le forze dell’ordine tra la manifestazione e i tifosi che, alle volte, rendono le partite poco pacate e piacevoli. Per questo motivo il derby der cupolone, così detto, è stato spostato a domenica 30 settembre, alle ore 21.45, in modo da evitare troppo trambusto nella capitale, e permettere alle forze dell’ordine di suddividersi in maniera adeguata.

Questo spostamento non è stato però per niente facile, in quanto la nuova Dazn ha dovuto lottare per potersi accaparrare qualche partita da Sky, che per diversi anni ha avuto il monopolio assoluto di tutte le partite.

La questura di Roma, il Sindaco e le varie associazioni sono riuscite però a dirottare una sicura bolla di caos che avrebbe attraversato Roma nella serata di sabato 29, permettendo in questo modo di avere tutti nel posto giusto.

E ora che la data è stata fissata, i biglietti quasi tutti venduti, non ci resta che aspettare per poter godere di una nuova clamorosa partita che vede sfidarsi la Roma e la Lazio in un derby all’ultimo sangue.

Dieci goal da derby per farci emozionare

Il derby è anche un motivo per emozionarsi e percorre un viale di ricordi fatto dei dieci migliori goal segnati durante i derby Roma e Lazio. Questa sfida viene ormai sentita durante tutto l’anno, nonostante si tratti solo di due partite per campionato.

Questo derby ci ha emozionato, infiammato, e regalato emozioni che solo le due squadre romane erano in grado di darci. Per questo vogliamo farvi fare un tuffo nel passato con i migliori 10 goal del derby Roma- Lazio.

  • Al decimo posto, nella partita del 10 marzo 2002, troviamo Vincenzo Montella, che nella partita Lazio Roma segna quattro goal, con tutta la sua bravura da bomber. Impossibile da dimenticare.
  • Al nono posto troviamo la partita del 25 marzo 2000, in cui Juan Sebastian Veron, regala alla Lazio il goal che le permetterà di sfidare la Juventus.
  • Al numero otto troviamo la partita del 29 aprile 2001, in cui Roma e Lazio pareggiarono grazie alla giovane ala Lucas Castroman al novantacinquesimo minuto.
  • Al settimo posto Pavel Nedved segna lo 3-0 il 2 novembre 1997 nel derby di andata della stagione. Una vittoria che portò i biancocelesti ad inaugurare la striscia di quattro vittorie tra campionato e coppa Italia.
  • Al numero sei c’è Marco Delvecchio, nella partita del 27 ottobre 2001, in cui Super Marco sorprende la retroguardia biancoceleste regalando alla Roma il vantaggio dell’1-0.
  • Entriamo nella classifica dei primi cinque, con Giuseppe Signori, che nella partita del 6 marzo 1994, aiuta la Lazio a ritrovare finalmente il successo contro la Roma.
  • Al quarto posto c’è Pierluigi Casiraghi, nella partita del 23 aprile 1995 in cui la Lazio riesce a rivendicare la sconfitta dell’andata, con un 0-2. Casiraghi porta in vantaggio la sua squadra con un’incredibile rovesciata all’interno dell’area di rigore. Decisamente un goal che fa emozionare ancora oggi.
  • Entriamo quindi nella top 3, sul gradino più basso del podio troviamo Roberto Mancini, nella partita del 29 novembre 1999, che segnò il temporaneo vantaggio della Lazio nel derby di quella stagione.
  • La medaglia d’argento va ad Amantino Mancini che il 9 novembre 2003, con un’incredibile colpo di tacco segnò il goal della vittoria all’interno dell’area di rigore.
  • Ed infine, ultimo, ma non di certo per importanza, al podio troviamo l’incredibile Francesco Totti nella partita del 10 marzo 2002. Un goal che fa emozionare al solo pensiero, che ci rende tutti più sensibili, sia che si tratti di tifosi della Lazio che della Roma.

Una classifica che sicuramente ci emoziona tutti, che ci rende più sensibili, più vicini, e con più voglia di vedere queste due partite del derby Roma Lazio che si disputeranno tra il 2018 e il 2019. Due date che ci daranno tanto, che renderanno la sfida sempre più emozionante, e che ci regaleranno quel brivido che soltanto il derby tra le squadre romane sanno dare.

Non ci resta che aspettare per vedere come queste due partite si svolgeranno, rendendo tutto più emozionante e vivido.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *