The Sanctuary Roma: menù di aperitivo e ristorante, prezzi, contatti, indirizzo e recensioni Tripadvisor

In questo articolo parleremo diffusamente del locale The Sanctuary Eco Retreat, che ha aperto nell’ottobre 2017 nel cuore del centro storico di Roma, e del concept alla base della filosofia che ha ispirato questa venue affascinante, fashion e fusion ad un tempo. Vedremo dove si trova The Sanctuary, cosa propone il menù del suo ristorantee qual è l’offerta messa sul piatto per l’aperitivo al suo cocktail bar, con i rispettivi prezzi. Inoltre passeremo in rassegna le recensioni che i clienti hanno scritto su TripAdvisor a seguito della loro esperienza a The Sanctuary.

The Sanctuary Eco Retreat a Roma: dov’è, contatti e cosa offre

The Sanctuary Eco Retreat, questo è il nome integrale del locale, ha aperto di recente – nell’ottobre del 2017 –  nel centro storico di Roma diventando subito un catalizzatore della vita notturna e dell’entertainment di qualità capitolini: il format che caratterizza questo luogo è innovativo e non ha eguali in città. A The Sanctuary, infatti, il mondo orientale ed i suoi rituali si esprimono attraverso la cucina fusion, i corsi di meditazione, gli eventi live, il design e l’arredamento degli spazi interni ed esterni che rimandano, con raffinatezza e suggestione, all’Oriente.

Il The Sanctuary è nato come versione invernale del Vodoo Bar, un celebre bar romano che durante il periodo estivo riscuote enormi successi, e, proprio come il suo omologo della bella stagione, non c’è voluto molto perché il nome del locale finisse sulla bocca di tutti nell’arco di pochissimo tempo.

Il The Sanctuary Eco Retreat è ubicato in via delle Terme di Traiano 4a a Roma, a pochi passi dai Fori Imperiali e dal Colosseo, nel cuore della Roma antica; il numero di telefono di riferimento per prenotazioni e richiesta di informazioni è +39 06 8379 6820 mentre è possibile contattare il locale all’indirizzo info@thesanctuaryroma.it. Il sito ufficiale del locale è www.thesanctuaryroma.it.

Il The Sanctuary Eco Retreat è aperto dal giovedì alle domenica secondo i seguenti orari: giovedì dalle ore 18:00 alle ore 03:00, venerdì dalle ore 18:00 alle ore 04:00, sabato dalle ore 11:00 alle ore 04:00, domenica dalle ore 11:00 alle ore 02:00.

The Sanctuary Eco Retrat si presenta come una venue davvero tentacolare: esso si estende infatti di una superficie amplissima circondata da un giardino orientale di circa 1000 mq all’interno della quale, oltre al ristorante e al cocktail bar, troviamo anche una spa, una zona wellness e yoga e una vasta zona riservata agli spettacoli e alle performance artistiche – rigorosamente live – e un’area dedicata all’intrattenimento dei bambini, ospiti sempre graditi di questa suggestiva “isola” di Oriente nel cuore della Capitale.

Nella home page del sito ufficiale di The Sanctuary si legge la “mission” del locale, di per sé molto eloquente: “Un’oasi di pace in un luogo senza tempo. Siamo ispirati dalla natura, dal suo modo magico di creare tutto ciò che ci circonda, dal suo design potente.” Si capisce quindi fin da subito che alla base della “poetica” del The Sanctuary vi è la volontà di creare un luogo di benessere, pace e relax in cui recuperare, attraverso il contatto con la natura, che diventa un vero e proprio rifugio dalla logorante vita quotidiana, distensione, serenità, rimettersi in comunicazione profonda con sé stessi e con gli altri, dando spazio ai propri sensi e al loro desiderio di esperire nuove realtà e conoscenze. La location, glamour ma dall’indubbio e affascinantissimo sapore orientaleggiante, è sicuramente garanzia di pace e tranquillità e non stupisce che siano molti a trascorrere qui il proprio tempo – da soli o con altri – dall’orario di apertura fino a tarda notte.

Tra i molti ambienti che ruotano intorno allo stupendo giardino troviamo la Tea House, l’Exotic Bar, il Yoga Temple, il Tropic Asian Restaurant, il Massage Temple, la spa, un’area denominata Healing (guarigione) e una ampia zona destinata ad ospitare gli eventi e le performance artistiche, tutti rigorosamente eseguitidal vivo.

Al The Sanctuary Eco Retreat, oltre a gustare un aperitivo o una cena nei locali fusion e dal design moderno che rimanda direttamente alla suggestione dell’immaginario buddhista, è possibile partecipare anche ad una serie di attività davvero uniche nel loro genere ed assolutamente accattivanti, in continuità con la proposta estiva del Vodoo Bar e la sua attenzione verso l’Oriente. Il The Sanctuary Eco Retreat mette infatti a disposizione della clientela una serie di pratiche di wellness che mirano a ridonare armonia al corpo e alla mente di chi prende parte alla The Sanctuary Experience. Qui, infatti, è possibile partecipare ogni settimana a varie lezioni di yoga tenute da maestri certificati ed esperti: Yoga Morning Flow il sabato mattina alle ore 11:00, di Yoga Vinyasa il giovedì sera alle ore 18:00 (Powervinyasa), il sabato alle ore 12:00 (Vinyasa Flow) e la domenica mattina alle ore 11:00, di Hatha Yoga il giovedì alle ore 19:00 (Hatha flow), il venerdì alle ore 18:00 e alle ore 19:00, la domenica alle ore 12:00 (Hatha flow).

Il sabato e la domenica, dopo le lezioni di yoga, si può gustare il brunch presso il Tropic Asian Restaurant, in modo che, dopo aver adeguatamente coccolato corpo e mente, anche l’appetito possa avere il suo momento di assoluto godimento!

Inoltre, vengono proposti episodicamente mediante eventi ad hoc, lanciati sui social network del The Sanctuary, anche lezioni di pilates, lezioni di ginnastica bionergetica, metodo Feldenkrais, ginnastica olistica globale, bagno sonoro, deepbreath, campane tibetane, meditazione zen.

Dal giovedì alla domenica, giorni di apertura del The Sanctuary, è anche possibile godersi la Cerimonia del tèalle ore 17:00 presso la Tea House: in quest’occasione si possono gustare prelibati tè, infusi rilassanti, detox, dissetanti, selezione di tè, erbe, spezie e tisane della tradizione orientale, impiegate nei rituali di purificazione.Infine, la serata del The Sanctuary continua con l’aperitivo all’Exotic Bar – con squisiti drink, vini alla mescita ed in bottiglie, selezione di birre e bollicine –  e la cena fusion al Tropic Asian Restaurant, con menù alla carta, e trattenersi fino a tarda notta, intrattenendosi con gli eventi proposti dal locale: live e dj set ma anche performance di danza, circensi, mostre, spettacoli teatrali.

Exotic Bar e Tropic Asian Restaurant al The Sanctuary di Roma: menù e prezzi di aperitivo e cena

Come abbiamo visto, The Sanctuary Eco Retreat ha al suo interno due venue dedicate al food&beverage: l’Exotic Bar e il Tropic Asian Restaurant. Vediamo ora più da vicino la proposta contenuta nei menù dei due locali e i prezzi al pubblico.

L’Exotic Bar è una location seducente, in cui si respira pura magia e aleggiano atmosfere orientali, nella suggestiva cornice del grande giardino del The Sanctuary. Qui si possono gustare ottimi cocktails e consumare prelibati aperitivi: la carta propone cocktail classici a 10,00 euro (Sea Breeze, Dark n Stormy, Hemingway Special Daiquiri, Singapore Sling, Martinez, PsicoSour, Tommys Margarita, MezcalHankyPanky, New York Sour, Blood and Sand), Signature Cocktails a 12,00 euro (Damballa, Paloma, San Thomas, Le Tempre, RoyalNavy, Figarò, Daisy, Babi, French Canchanchara, Passion Mai Tai, Mexicot, Jasmine, Penicilline), Special Cocktail a 15,00 euro (ZacapaCrusta, Mediterranean Martini, SanctoSangre, SotolSazerac, Smoky and Coffee, El Gitano, Milano-Jalisco, Kuno, Los Danzantes), una selezione di vini rossi, bianchi e rosé, disponibili sia al calice che in bottiglia delle principali cantine di qualità italiane a prezzi che non superano mai i 30,00 euro a bottiglia. Non mancano dal menù le bollicine (Prosecco, Franciacorta, Champagne, ecc.) e le birre alla spina o in bottiglia delle principali marche internazionali. Il menù completo dei drink è consultabile al sito ufficiale.

Il Tropic Asian Restaurant propone invece un ricchissimo menù di impronta decisamente fusion: culture e tradizioni diverse si incontrano nei sapori proposti dalla cucina del locale e l’esperienza del cibo diventa allo stesso tempo un’avventura alla scoperta di paesi, gusti, storie e persone provenienti da lontano. In un melange di sapori che affondano le radici nella tradizione mediterranea, raffinate influenze della cucina internazionale e accattivanti sprezzature esotiche, il menù del Tropic Asian Restaurant vi farà letteralmente viaggiare verso nuove dimensioni del gusto, in un ambiente raffinato e dall’atmosfera coloniale.

Il menù del Tropic Asian Restaurant presenta una ricca selezione di apetizers e tapas con prezzi che vanno da 3,00 a 10,00 euro: Edamame (baccelli di soya), Edemamespicy, Gomawakame (alga giapponese con dressing al sesamo, Giacamole con nachos, zuppa di Miso, Nachos con creamcheese, crocchette orientali (con besciamella, maiale saltato con zenzero, cippollotto e teryaki all’arancia), Tempura di verdure, Tempura di gamberi, Spring roll, Mini fagotti (con formaggi, chili e guacamole), Bun di maiale, bun di granchio, pepite di pollo, pata polpo (crema di patate nikkei con polpo caramellato), polpette di melanzane, Black Cod (pesce bianco dell’Alaska con salsa teryaki, shiso e pepe rosa), Samurai salmonsticK (cannoli croccanti con tartare di salmone), Rice cube. Tra le portate principali a base di carne, pesce, pasta e riso – che hanno un range di prezzi che va dai 14,00 euro ai 20,00 euro – abbiamo invece: Cha Saba al the verde, Udon pollo e verdure, Udon verdure wok, Pad Thai gamberi e lime, Tonno in crosta di nocciole, Salmonteryaki, BeefTeryaki, Anatra all’arancia e wasabi, Giancia di vitello, Calamaro allo yuzu, zuppa di Ramen. Il menù offre anche una proposta di crudité, tartare e tiradito denominata “Sushi bar”, che costano dai 16,00 euro ai 28,00 euro: ceviche di salmone, ombrina e gamberi, Nigiri, Omakase, Tartare di salmone, Tartare di tonno, Tris di tartare, Crudité di gambero, Tiradito di tonno (tonno scottato con salsa ponzu, stracciatella, olive taggiasche e pomodorino confit), tiradito di salmone e tiradito di branzino. Completa infine il menù “Sushi bar” la sezione Rolls-Uramaki, che costano dai 12,00 euro ai 20,00 euro, con Spicysalmonroll, Spicytunaroll, Crispyroll, Special Salmonroll, Special tunaroll, California roll, Lobsterroll, Salmon Rainbow, Green roll, Truffleroll, Vegan roll. Nessuna cena che si rispetti può concludersi senza un dessert: la carta del Tropic Asian Restaurant propone dolci che costano dai 6,00 euro ai 10,00 euro e sono: tortino dal cuore morbido (con crema sichuan, mezcal, bacche di goji, sale maldon affumicato), tartelletta di ricotta e pere, cheese cake, crema catalana e l’immancabile tiramisù.
Per prendere visione del menù è possibile consultare il sito ufficiale del Sanctuary di Roma.

Recensioni The Sanctuary Roma: le opinioni su TripAdvisor

Per conoscere più da vicino il grado di soddisfazione dei clienti di The Sanctuary passeremo ora in rassegna il parere di chi ha lasciato una recensione del locale su TripAdvisor, il più grande aggregatore mondiale di recensioni in ambito di food e alberghi. Le recensioni che riguardano il The Sanctuary presentano opinioni polarizzate verso gli estremi dello spettro di gradimento: a recensioni fortemente entusiastiche, che celebrano la bellezza della venue, la suggestione di bar e ristorante ed in generale degli spazi e la buona qualità del cibo e del servizio se ne alternano molte che esprimono un po’ di delusione e rilevano i prezzi sostenuti (nel fine settimana l’ingresso costa 10,00 euro senza consumazione inclusa), una smodata selezione all’ingresso ed in generale un’offerta frettolosa al tavolo, sia al ristorante che al bar.

Molti clienti hanno apprezzato l’ottima qualità dei cocktail e la ricca scelta offerta dal menù dei drink e la location ha conquistato il cuore di molti: sono parecchi coloro che consigliano, almeno una volta nella vita, di trascorrere una serata immersi nel parco del The Sanctuary. Alcuni clienti rilevano invece la aperta scortesia di alcuni bartender e sono diversi a lamentare il fatto che, in particolare durante il fine settimana, l’ingresso avvenga normalmente solo dopo lunghe attese – e lunghe file! – all’entrata. Alcuni clienti sottolineano la buona qualità del brunch della domenica, ideale da consumare dopo una lezione di yoga, ma sono in tanti a non gradire i prezzi del ristorante, considerati decisamente sopra la media romana: va però ricordato che il The Sanctuary è ubicato in una location esclusiva nel pieno centro storico della città e la tipologia di locale che incarna, nel contesto della Capitale, inevitabilmente implica che chi vi voglia trascorrere una serata sia disposto a spendere più che altrove.

Molti utenti consigliano di recarsi al The Sanctuary non troppo tardi, per usufruire di un servizio più curato ed attento: il primo turno di cena – ore 20:00/20:30 – è da preferirsi ai successivi; alcune persone riportano di essersi allontanate dal tavolo per una sigaretta, verso la fine del pasto, e, al ritorno, di aver trovato il conto già preparato (e non richiesto!) sulla tavola: un chiaro invito a lasciare il posto ai clienti del turno successivo. Parecchi clienti raccontano di essere stati respinti all’ingresso, anche a notte inoltrata, perché indossavano abbigliamento non consono; altri invece riportano che i buttafuori li abbiano allontanati perché non avevano prenotato o perché era troppo tardi. Inoltre, spesso le serate proposte sono destinate a specifiche fasce di età e può capitare di non essere ammessi all’interno se non appartenenti al target di riferimento anagrafico della serata. Diversi utenti hanno però apprezzato il servizio ed il trattamento ricevuto in occasione di compleanni, feste o eventi svoltisi al The Sanctuary: l’atteggiamento del personale, la location, le proposte del menù hanno convinto molti a festeggiare proprio qui un momento speciale, con gli amici o con la dolce metà.

Molto apprezzati anche gli eventi ospitati dal The Sactuary: spettacoli e performance con mangiafuoco, danzatori e musicisti hanno convinto molte persone, così come la cornice sognante del giardino orientale, un vero e proprio asset di questa venue. Tanti clienti hanno però rilevato che le porzioni servite al ristorante siano spesso inadeguate al prezzo: troppo ridotte, quasi striminzite. Il locale, come abbiamo detto, è sovente molto affollato e questo può produrre disservizi o ritardi: le lunghe attese per entrare alle serate, ordinazioni sbagliate o mai andate a buon fine ai tavoli del ristorante e molte altre piccole disfunzioni hanno innervosito più di un cliente, così come il fatto che spesso sia difficile, durante le serate del week-end, trovare un posticino per sedersi e rilassarsi a meno che non si abbia riservato un tavolo o si abbia prenotato la cena al ristorante.

In generale, tirando le somme, il The Sanctuary incuriosisce ed intriga molti per le atmosfere curate in ogni dettaglio e di grande suggestione e infatti le recensioni presenti su TripAdvisor sono centinaia e centinaia, per l’esattezza 394: in tanti ci sono stati – o hanno provato ad entrarci – attratti dalle atmosfere orientali promesse dal sito web e dal passaparola. Le recensioni positive sono a dir poco entusiastiche, ma in alcuni casi spiccano aspetti critici. Come sempre, la verità sta nel mezzo: il The Sanctuary presenta una location e una proposta di attività e di food&beverage esclusiva e unica nel suo genere a Roma, il che fa sì che il locale sia spesso affollato e che si verifichino situazioni di “caos” dal punto di vista della gestione degli ingressi e del servizio. Ovviamente questi aspetti possono essere migliorati, senza che venga intaccato il fascino speciale di questa venue.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *