Migliori Osterie a Roma centro, economiche e tipiche da Trastevere a San Lorenzo

Le osterie sono il simbolo della cucina tradizionale romanesca. Roma è una città molto grande e ovunque ti trovi è piena di ristoranti e osterie tipiche che invogliano a fermarsi a mangiare. Ciò che coinvolge, oltre al menu da acquolina in bocca, è soprattutto l’atmosfera dell’osteria romana: del buon vino accompagnato a piatti semplicie autentici sono l’essenza di questi posti, come dicono gli stornelli romaneschi in sottofondo (quando si è fortunati a trovare i musicisti in trattoria).

Migliori Osterie a Roma Centro: Testaccio, Trastevere e San Lorenzo

Da Trastevere a San Lorenzo se ne incontrano così tanti di posti che è difficile riuscire a individuare le migliori osterie a Roma Centro. Quali sono le migliori osterie? Beh, quelle in cui si mangia bene e possibilmente si spende poco! Ma non è tutto: le migliori osterie sono quelle autentiche, dove le tradizioni sono tramandate a mestiere. Dove non è necessario spendere un occhio della testa per mangiare del buon cibo alla romana, senza rinunciare all’ambiente casareccio, popolare e unico dell’osteria. Vediamo quali sono le migliori osterie a Roma centro in rapporto qualità-prezzo.

Osteria da Flavio al Velavevodetto (Testaccio)

Tra le migliori osterie a Roma centro, nel quartiere Testaccio non possiamo mancare Flavio al Velavevodetto. A poca distanza da Trastevere, Questo ristorante è tra i preferiti dai romani che vogliono immergersi nei piatti tipici romani. Flavio de Maio è definito il Re della Carbonara. Un motivo ci sarà! Se volete perdervi tra ossobuco, animelle e fettine panate, andate in Via di Monte Testaccio 97/99. Il prezzo medio della carta è di 25€ a persona.

Osteria Ai Marmi

Per i suoi tavoli in marmo e vicini, Pier Paolo Pasolini la soprannominò “obitorio”: non spaventatevi, Ai Marmi è un’antica osteria-pizzeria dove si dice si facciano i migliori supplì e filetti di baccalà della città. Oltre al menu pizza c’è il menu classico romano. Anche qui il prezzo si aggira attorno ai 25€ a persona. Ai Marmi è in Viale Trastevere 53.

Da la Sora Lella sull’Isola Tiberina a Roma Centro

A Roma centro osterie migliori, economiche e tipiche come quella di Sora Lella sono rare.

Sora Lella è un pezzo di storia, un pezzo de core, direbbe un romano doc, perché simbolo della romanità. La trattoria storica si trova sull’isola Tiberina e prende il nome da Elena Fabrizi, per i romani e per il mondo, ‘a sora Lella. Prima di diventare attrice, Elena, sorella dell’attore Aldo Fabrizi, lavorava in cucina e in questo ristorante appartenente alla sua famiglia.

Carbonara unica e puntarelle come le faceva nonna, dicono i romani, e tanti altri piatti tradizionali laziali. Il locale è strutturato su due piani in uno dei punti più belli di Roma e si trova precisamente in Via di Ponte Quattro Capi 16. A persona si spendono tra i 25-30€.

Osteria Da Otello a Trastevere

Nell’anima viva di Trastevere, dietro piazza Trilussa, c’è un’osteria classica e tanto amata,

Da Otello. Da qualche anno è stato restaurato l’interno del locale, mantenendo sempre uno stile familiare e vivace. Amatriciana, saltimobocca alla romana e tiramisù: potrete trovare di tutto. Il prezzo medio della carta è 20€ a persona escluse bevande e il ristorante si trova in Via della Pelliccia 47/53.

Nonna Betta a Roma Centro (quartiere ebraico)

Se stai cercando tra le osterie migliori a Roma centro, sì, ma qualcosa ancora di più caratteristico, il Ghetto è forse il posto che fa per te. Nel quartiere ebraico di Roma si respira un’aria magica. Soprattutto verso l’ora di cena, quando le piccole osterie aprono le danze alle cucine!

L’osteria Nonna Betta è tra le migliori, a parere dei romani. Da provare assolutamente sono i Carciofi alla giudia, carciofi fritti e croccanti tipici della cucina romano-giudaica, dove il menu è il classico con qualche piccola variante tramandata dalla comunità che nel tempo si è mantenuta all’interno del centro storico di Roma. Via del Portico d’Ottavia 16, Nonna Betta offre un menù che si aggira attorno ai 25-30€ a persona.

Osteria Da Armando al Pantheon (Roma Centro)

Da Armando è uno di quei ristornati che non delude mai, e se doveste trovarvi vicino Piazza Navona, è consigliato per passare una bella serata con del buon cibo. Coratella, melanzane alla parmigiana, trippa alla romana… Il vero menù romano.

La trattoria si trova proprio di fronte al Pantheon e perciò è sempre molto affollato. Ma è vivamente consigliato prenotare da Armando, un poco più caro rispetto ai precedenti, con prezzi che si aggirano sui 35€. La trattoria si trova in via Salita dei Crescenzi 31.

Ai Piedi Pari a San Lorenzo

Nel quartiere San Lorenzo, Ai Piedi Pari è un’osteria tipica alla romana che offre piatti autentici della tradizione come l’abbacchio al forno con le patate, gli gnocchi, la cacio e pepe, l’amatriciana, tutto in atmosfera familiare e in un quartiere storico. Proprio via dei Volsci, dove si trova l’osteria, ha ospitato nei vari locali gli atelier di molti artisti degli anni 60 i quali esponevano le loro opere. Con un prezzo di circa 25€ a persona si può mangiare Ai piedi pari in Via dei Volsci 107.

Osteria da Marcello a San Lorenzo

L’osteria da Marcello è una cucina in cui potrete trovare abbacchio alla cacciatora, fettuccine aglio olio e baccalà, ravioli di coda alla vaccinara: la tradizione romana più verace. Molti prodotti come affettati e salumi provengono da Amatrice, uno dei borghi più belli d’Italia (Comune di Rieti), da poco caduta nelle scosse di terremoto avvenute ormai quasi due anni fa. È proprio dalla vendita dei prodotti locali che da sempre ha caratterizzato la cittadina, che Amatrice sta ripartendo, con il sostegno di molti ristoratori che acquistano lì le materie prime. Per chi non lo sapesse, il nome Amatriciana, il piatto simbolo della cucina di Roma, proviene proprio da Amatrice.

Il ristorante propone un menu spendibile in 25€ a persona, e si trova in via dei Campani 12, zona San Lorenzo.

Pommidoro a San Lorenzo

Un’altra storica trattoria, tra le migliori osterie a Roma centro, è Pommidoro. È un punto di riferimento nel quartiere San Lorenzo,  molto frequentato dai romani, sempre molto affollato e non solo oggi. Sulle pareti del locale sono narrati gli anni del passato: fotografie di Veltroni, Moravia, altri artisti che frequentavano il quartiere, tra i quali anche Pasolini.

Con lo scrittore, Pommidoro ha una storia un po’ particolare. È qui che Pasolini consumò la sua ultima cena con Ninetto Davoli prima di morire sul lungomare Ostia. Il proprietario ha affisso all’ingresso del ristorante l’assegno firmato da Pier Paolo.

Pommidoro è in Piazza Dei Sanniti 46 e il prezzo medio per persona è 25-30€.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *