Calcolo IMU Roma 2021: aliquote, prima e seconda casa, sconto canone concordato

L’IMU a Roma è prevista anche nel 2021, con aliquote ben precise che andranno a definire il calcolo dell’importo finale. Andremo perciò a vedere le nuove aliquote a Roma, cosa è cambiato per i possessori di prima casa e seconda casa e cosa c’è da sapere riguardo lo sconto in caso di affitto con canone concordato. 

IMU a Roma sulla prima casa: quando è obbligatoria nel 2021

L’IMU 2021, se vista sotto l’aspetto di chi deve pagarla, è rimasta invariata rispetto agli scorsi anni. Sono in molti a porsi questa domanda: devo pagare l’IMU sulla prima casa? La risposta, di base, è negativa, ma attenzione perché ci sono alcune eccezioni che possono portare all’obbligatorietà del pagamento della tassa IMU anche sulla prima casa.

Per capire se la vostra casa a Roma, valida come abitazione principale, è soggetta o meno al pagamento di IMU, dovrete spulciare sul foglio del catasto, dove è indicata la categoria della vostra abitazione. Qualora la vostra prima casa rientri tra le categorie catastali A/1, A/8 o A/9 (case signorili, ville o castelli) allora su quell’appartamento sarà previsto il pagamento dell’IMU nel 2021. Negli altri casi, invece, l’attuale legge in vigore esenta il pagamento dell’IMU sulla prima casa. Anche le pertinenze dell’immobile in questione sono esenti da IMU.

IMU sulla seconda casa a Roma: chi deve pagarla nel 2021?

Diverso è il caso per chi possiede una seconda casa a Roma, che di norma dovrà pagare l’IMU 2021. Spesso, tuttavia, il proprietario di casa decide di dare in affitto l’immobile, ed è per questo motivo che ci si può chiedere a chi spetti il pagamento dell’IMU.

In caso di locazione, il pagamento dell’IMU sulla seconda casa spetta sempre e comunque al proprietario dell’immobile e non all’affittuario. In caso di canone concordato, tuttavia, è previsto uno sconto sull’importo finale di cui parleremo più in là nell’articolo.

Altra informazione importante da sapere, per chi possiede una seconda casa a Roma, è la possibilità di usufruire di uno sconto pari al 50% in caso di affitto gratuito (comodato d’uso) tra figlio e genitore o viceversa, in quanto sussiste il primo grado di parentela in linea retta.

Quando si paga l’IMU 2021 a Roma: le scadenze

Se rientrate tra coloro che nel 2021 dovranno pagare l’IMU nella città di Roma, dovrete cerchiare in rosso sul calendario le due date di scadenza:

  • 16 giugno 2021: scadenza acconto IMU Roma 2021 (prima rata);
  • 16 dicembre 2021: scadenza saldo IMU Roma 2021 (seconda rata).

Vi consigliamo di fare attenzione alle date appena citate, perché in caso di ritardi nel pagamento scatteranno le sanzioni per ravvedimento operoso. Nello specifico, per i primi 14 giorni di ritardo la sanzione sarà pari allo 0,1% dell’importo per ogni giorno di ritardo. Dal quindicesimo al trentesimo giorno di ritardo la sanzione sarà invece pari all’1,5%. Dal 31° al 90° giorno saliamo all’1,66%. Fino ad un anno dalla scadenza la penale salirà al 3,75%. Da un anno a due anni salirà al 4,28% e oltre i due anni al 5%. In caso di mancato ravvedimento operoso, la sanzione salirà prima al 15% (fino a 90 giorni dalla notifica), dopo di che schizzerà al 30%.

Aliquote IMU Roma 2021

Per calcolare l’IMU 2021, sarà necessario conoscere quali sono le aliquote previste all’interno del Comune di Roma. Cosa sono? Si tratta di percentuali che variano da comune a comune, aggiornate ogni anno e necessarie per sapere quanto bisogna pagare di IMU su un determinato immobile.

Le aliquote IMU 2021 nel Comune di Roma sono le seguenti:

  • Prima casa (ove prevista): 0,6%;
  • Seconda casa: 1,14%.

Come calcolare l’importo dell’IMU 2021 a Roma

Ora che abbiamo le aliquote a portata di mano, possiamo facilmente calcolare l’importo dell’IMU 2021 sulla seconda casa a Roma.

Il calcolo dell’IMU 2021 a Roma avviene seguendo i seguenti passaggi:

  1. Munirsi del foglio del catasto, dove è presente la rendita catastale dell’immobile;
  2. Moltiplicare la rendita catastale per 1,05 (rivalutazione del 5%);
  3. Moltiplicare l’importo ottenuto per 140 (gruppo catastale B, C3, C4 e C5);
  4. Infine, calcolate l’1,14% di quanto ottenuto (si ottiene moltiplicando l’importo per 0,014).

Il calcolo dell’importo relativo alla prima e alla seconda rata è semplice, in quanto saranno entrambe pari al 50% del totale.

Calcolo IMU 2021 Canone Concordato a Roma e requisiti per ottenere lo sconto

In caso di affitto della seconda casa con canone concordato a Roma, è previsto uno sconto del 25% sull’importo dell’IMU. Ciò significa che si pagherà soltanto il 75% dell’importo totale. Tale scontistica è riservata a tutti coloro che decidono di affittare il proprio immobile con registrazione di regolare contratto a canone concordato (3+2) all’interno del Comune di Roma.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *